Una scuola intitolata a Giuseppe Clozza ad Haiti

Demetrio Albertini e Giuseppe Clozza

Una scuola per Haiti con i fondi raccolti nel ricordo di Clozza.


L’iniziativa umanitaria in memoria di Bepi Clozza, personaggio notissimo nel mondo calcistico regionale e nazionale, scomparso due anni fa, si è concretizzata con l’invio a Port-au-Prince capitale di Haiti di un bonifico bancario di 10 mila euro raccolti tra “gli Amici del cuore in memoria di Bepi” (così è denominata l’iniziativa benefica) che serviranno per la costruzione di un edificio scolastico con annesso pozzo artesiano del quale potranno usufruire anche alcune famiglie di quella martoriata città. Coordinatrice dell’iniziativa è stata Mariangela Clozza, sorella di Bepi (che ha concretizzato, quindi, quello che era un progetto umanitario del fratello) cui hanno aderito, tra gli altri, Enzo Cainero che, negli anni Settanta è stato il portiere del Tolmezzo in serie D allenato proprio da Bepi Clozza, il vice presidente della Figc Demetrio Albertini, ex giocatore del Milan e cresciuto nelle giovanili “rossonere” di cui Clozza era il responsabile, Ariedo Braida, diesse del club milanista, il responsabile di Milanello, Antore Peloso e con tutti gli operatori delle cucine di quel Centro, Alfiero Carlet, accompagnatore delle squadre giovanili dell’Udinese, Matteo Pelatti. Bepi Clozza ha iniziato ad allenare alla fine degli anni Cinquanta i pulcini della Sar (Società aspiranti del Redentore) e il Ricreatorio festivo Udinese, quindi l’ANGOLANA di Città Sant’Angelo, il Tolmezzo, per poi occuparsi del settore giovanile dell’Udinese, infine di quello del Milan dove ha diretto per quindici anni il Centro di Milanello. Non si contano i giovani calciatori che hanno beneficiato dei suoi insegnamenti e sarebbe lungo fare anche un elenco di coloro che poi hanno calcato con successo i campi della serie A.


Una volta avevamo persone competenti in società come l'indimenticabile Bepi Clozza che ricoprì l'incarico di  direttore sportivo e per questo a distanza di anni veniamo citati anche da giornali di fuori regione. Spero che qualcuno della attuale società ne onori degnamente la memoria come ha fatto sicuramente il Milan. Quando Clozza allenò l’Angolana dal 1971/72 al 1973/74, in duo con Patriarca, ottenne dei brillanti risultati come la vittoria in casa contro il Lanciano per 1-0 nel 1971/72, il pareggio contro il Pescara all'Adriatico per 1-1 nel 1972/73 e la vittoria per 1-0 contro l'Aquila nel 1973/74, tanto per citare solo i derbies. Questi risultati li ottenne con un organico di giovanissimi rinforzato da pochi giocatori esperti e i budget a disposizione erano ogni anno esigui. In quei campionati l'Angolana non avrebbe mai perso per 4-0 a Teramo! Se storia dell'Angolana è scritta in pagine luminose nel passato e in pagine oscure nel presente ci sarà pure un perchè.